martedì 16 dicembre 2008

Che cos'è un file PDF e come si realizza gratuitamente on line


MWm è la sigla della rivista Media World Magazine. Sulle sue pagine, naturalmente ricche di pubblicità dei prodotti in vendita presso i magazzini della casa madre, si trovano spesso articoli interessanti su strumenti informatici o software che possono essere utili in classe. Il bello di questa rivista è che è scritta per un pubblico non tecnico e pertanto il più delle volte gli articoli sono semplici e chiari. Nel numero di questo mese c'è un articolo dal titolo PDF L'UNIVERSALE, di cui cito una parte nella quale si spiega che cosa è un file PDF:
"L'esigenza di un formato di documenti comune si è manifestata sin dai primi anni dell'era informatica. Da quando il computer è diventato "personal", e quindi è stato utilizzato per la produttività aziendale o personale, è nata la ricerca di un formato di file che potesse essere letto con ogni tipo di PC, con qualsiasi sistema operativo, qualunque fosse il suo contenuto.
Documenti contenenti testo, grafica oppure entrambi vengono prodotti infatti da software differenti e di conseguenza hanno formati di file diversi. L'esigenza era invece quella di creare un formato di file che agevolasse lo scambio  delle informazioni, e che potesse far leggere il contenuto di certi documenti anche a chi non aveva installato un particolare programma.
L'obiettivo non era facile ma ADOBE, una delle principali aziende del settore della grafica e nella stampa, lo ha raggiunto creando e sviluppando nel 1993 il formato PDF, acronimo di Portable Document Format (Formato di Documento Portatile). In un primo tempo l'adozione di questo formato non fu così veloce, a causa di alcuni limiti tecnici e del costo del software, che Adobe rese gratuito solo successivamente. L'intuizione dell'azienda americana è stata quella di creare un formato accessibile a tutti, che non comporta spese da sostenere per quanto riguarda la lettura e ha costi minimi per ciò che concerne la scrittura. Infatti per leggere i file PDF occorre procurarsi un lettore gratuito (Adobe o altri software simili) mentre per crearli esistono programmi altrettanto gratuiti o alla portata di tutte le tasche. Adobe ha permesso a molti sviluppatori di crare strumenti e tool di creazione, lettura e modifica dei file PDF e in questo modo ha incrementato la diffusione del formato; l'azienda, infatti, pur detenendo un elevato numero di brevetti sul formato PDF, non richiede royalty per la creazione di programmi di elaborazione dei file PDF né per quelli prodotti.
Tecnicamente il formato PDF è una evoluzione del Postscript, un linguaggio di descrizione della pagina creato da Adobe per la stampa professionale. I programmi che creano i PDF analizzano il file che deve essere trasformato, ne rilevano testo ed  elementi grafici e li ripostano, comprimendoli secondo determinati algoritmi, restituendo un file quanto più possibile prossimo all'originale, ma leggibile da qualsiasi computer dotato di lettore PDF. Avendo a disposizione il programma adatto, praticamente qualsiasi file può essere convertito in PDF: file di testo, fogli elettronici, presentazioni, disegni CAD e così via. I file ottenuti sono più leggeri di quelli di partenza, e possono quindi facilmente essere archiviati, spediti via posta elettronica oppure inseriti in siti internet e da li visualizzati on line.
Hanno inoltre il vantaggio di non poter essere alterati, se vengono impostati i livelli di protezione massima in fase di realizzazione del file, rimanendo così dei documenti affidabili nel tempo. Il formato PDF è stato studiato per essere pratico come quello cartaceo , ma con la semplicità di gestione, archiviazione e catalogazione e ricerca tipiche di un file elettronico. Tutto ciò si traduce in un risparmio di risorse e spazio."

A me sembra chiaro e penso che in molti casi possa bastare come spiegazione. Naturalmente si può approfondire e su internet è facile trovare approfondimenti più puntuali e precisi.

Passiamo ora a rispondere alla seconda parte del titolo di questo post. Come si realizza gratuitamente on line un file PDF. Su didaLGo esistono già alcuni post che rispondono a questo quesito. Se vogliamo possiamo visualizzarne due cliccando QUI oppure cliccando QUI.

Aggiungiamo un ulteriore servizio on line che permette di creare rapidamente e senza alcuna installazione sulla macchina sulla quale si sta lavorando un file in formato PDF.

Il servizio in questione si chaima PDF CONVERTER. E' molto semplice da usare. Bisogna raggiungere la home page del sito, quindi bisogna scegliere sul nostro PC con il comodo tasto SCEGLI FILE il file da trasformare. Possiamo scegliere tra ben 69 diversi formati di file. Ci sono praticamente tutti i formati più utilizzati. Funziona anche con i file in formato DOCX ovvero con i file realizzati con Office 2007 e quindi può essere utilizzato per visualizzare file in questo formato laddove non abbiamo macchine con installata questa versione dei software microsoft.
Una volta scelto il file non dobbiamo far altro che inserire il nostro indirizzo mail. Dobbiamo solamente decidere se farci inviare il file come allegato o no. Nel primo caso ci arriverà una mail con allegato il file in formato PDF. Nel secondo caso ci arriverà una mail con il link al file PDF che non viene allegato al messaggio ma che può essere scaricato a quel link. Il file rimane a disposizione per 24 ore sul server di PDFCONVERTER dopodichè viene cancellato. Un comodo link proposto nella mail ci permette di eliminare il file dal web immediatamente, venendoci incontro rispetto alla privacy. 
Attenzione il servizio funziona bene con Internet Explorer e con Firefox di Mozzilla ma non funziona con il browser di Google ovvero con Chrome. Peccato visto che inizia a diffondersi questo interessante browser. 
Infine vediamo cosa altro si può fare con questo servizio. Possiamo zippare il file prima dell'upload ed inserire una password per proteggerlo. Possiamo anche inserire uno script nel nostro sito o blog ed avere così un tasto per convertire file in PDF direttamente dal nostro sito o blog. 

Quindi uno strumento molto interessante che non può mancare nella nostra cara cassettina degli attrezzi.

Buoni PDF on line...

2 commenti:

Antonio ha detto...

Ai tutti i collaboratori di DidaLGo i miei migliori auguri di un Felice Natale e un Buon 2009! Un caro sauto :) Antonio

anna ha detto...

Io ho provato PDFcoverter un po' di giorni fa, e devo dire che mi sembra uno strumento davvero utile. Unico "limite" del servizio è che se si hanno più file da convertire bisogna aspettare almeno mezz'ora tra un caricamento di un file e l'altro.